Visualizzazione post con etichetta politica. Mostra tutti i post
Visualizzazione post con etichetta politica. Mostra tutti i post

venerdì 17 febbraio 2017

Al Palazzo Ducale di Genova, Franca Rigotti riflette sul mito di Didone, tra amore e politica

Palazzo-Ducale-Genova-Franca-Rigotti
Francesca Rigotti
GENOVA - Tra amore e politica. Lectio di F. Rigotti, chair: N. Vassallo. Al Palazzo Ducale - Fondazione per la Cultura - Genova, Un mito amoroso/politico: Didone. Il 22 febbraio 2017, alle ore 17,45, Sala del Maggior Consiglio, Lectio magistralis di Francesca Rigotti, chair Nicla Vassallo, Per il fortunato ciclo “Miti senza tempo”, a cura di Eva Cantarella e Nicla Vassallo, Franca Rigotti riflette sul mito di Didone, tra amore e politica.

giovedì 2 febbraio 2017

Gestione dei lupi, Renata Briano: “La politica smetta di seguire chi urla e si affidi alla scienza”

lupi-Renata-Briano-politica-scienza
Renata Briano
BRUXELLES - Piano per la conservazione e gestione dei lupi, Renata Briano: “La politica smetta di seguire chi urla più forte e si affidi alla scienza”. In vista della Conferenza Stato - Regioni di questo pomeriggio a Roma, l'europarlamentare del gruppo S&D vuole fare chiarezza sui punti del piano che hanno suscitato la rivolta delle associazioni animaliste. E' previsto questo pomeriggio, 2 febbraio 2017, a Roma “il giorno del lupo”, l'approvazione del Piano per la conservazione e gestione dei lupi che dovrà essere approvato dalla Conferenza Stato-Regioni.

martedì 7 giugno 2016

Machiavelli non si poneva il problema della “ragione” o del pensiero ragionante in politica, puntava alla storia

Machiavelli-ragione-pensiero-ragionante-politica
Micol Bruni
ROMA - L’attualità di Machiavelli in un confronto tra verità e libertà in un tempo senza politica. Ha scritto Nino Borsellino nella Introduzione: “Il Principe si può leggere come un’autobiografia sublimata” (Introduzione a Il Principe, Newton Compton Editori, Roma 2013, p. 5). Un concetto molto audace che pone Machiavelli al centro di un’ampia discussione, i cui parametri storici sono chiaramente focalizzati in una temperie qual è il Rinascimento, ma la visione complessiva è abbastanza articolata, tanto da inserirsi in un processo culturale ampio che va dalla grecizzazione al mondo romano sino a riflessioni che toccano il tardo Medioevo.

sabato 28 maggio 2016

Le culture moderne non conoscono Kant e la sua differenza con Hobbes, e la politica è selvaggia

culture-moderne-Kant-Hobbes-politica
Micol Bruni
ROMA - Un tempo senza criticismo è un’epoca fallita. Le culture moderne non conoscono Kant e la sua differenza con Hobbes e la politica è selvaggia. Lungo le vie della vecchia città di Konigsberg tutti volevano bene a quell’anziano uomo che nel corso delle sue lunghe passeggiate aveva un sorriso per tutte le persone che incontrava e che affascinava con la sua oratoria e la sua arguzia. A quell’anziano uomo che non regolava le lancette del suo orologio a quello della città ma il contrario, come sosteneva qualcuno bonariamente, in virtù di uno stile di vita estremamente regolato.